LIMITATE L'USO DELLA TECNOLOGIA AI RAGAZZI SOTTO I 12 ANNI



L'ACCADEMIA AMERICANA DI PEDIATRIA AFFERMA CHE I BAMBINI FINO AI 2 ANNI DI ETA' NON DOVREBBERO ESSERE ESPOSTI ALLE ONDE ELETTROMAGNETICHE GENERATE DA SMARTPHONES, TABLET, PC O WI-FI;
CRESCENDO CON L'ETA' L'ESPOSIZIONE E' TOLLERATA DA 1 FINO A 2 ORE  MASSIMO AL GIORNO.
PURTROPPO I BAMBINI E I GIOVANI NE FANNO USO ALMENO 5 VOLTE IN PIU' DEL LIMITE CONSIGLIATO, CON CONSEGUENZE SERIE E PERICOLOSE.
CI SONO DEI MOTIVI PER I QUALI E' SCONSIGLITO L'USO DI TECNOLOGIA DA PARTE DEGLI UNDER 12:
- RITARDI NELLO SVILUPPO:
USANDO LA TECNOLOGIA SPESSO PERDONO IL CONTATTO E L'ESPERIENZA DIRETTA DELLE COSE ED IN CONSEGUENZA L'APPRENDIMENTO DELLE STESSE, CREANDO UN RITARDO NELL'ALFABETIZZAZIONE E MINOR RISULTATI SCOLASTICI.
- PRIVAZIONE DI SONNO:
IL 60% DEI GENITORI NON CONTROLLA L'USO DELLA TECNOLOGIA DEI PROPRI FIGLI, I QUALI HANNO APPARECCHI TECNOLOGICI IN CAMERA, NON AVENDO CONTROLLO NON DORMONO A SUFFICIENZA ED IL RENDIMENTO SCOLASTICO CALA DI CONSEGUENZA.
- EMISSIONE DI RADAZIONI:
A MAGGIO 2011, O.M.S. HA CLASSIFICATO I CELLULARI (E ALTRI DISPOSITIVI WIRELESS) COME UN RISCHIO DI CATEGORIA 2B (POTENZIALMENTE CANCEROGENO) A CAUSA DELL'EMISSIONE DI ONDE ELETTROMAGNETICHE.
NELLA FATTISPECIE I BAMBINI SONO PIU' SENSIBILI PERCHE' IL LORO CERVELLO ED IL LORO SISTEMA IMMUNITARIO SONO ANCORA IN FASE DI SVILUPPO.
FORTUNATAMENTE LA STESSA TECNOLOGIA CI VIENE IN AIUTO PER PROTEGGERCI DALL'ELETTROSMOG CON IL CHIP ADESIVO SVITEC, FACILMENTE APPLICABILE A QUALSIASI APPARECCHIO ELETTRONICO.
ACQUISTA ORA LA TUA DIFESA.



P.B. ECONOMY SYSTEM SRL utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento